Come si fa ad avere un'opinione?

Una a cui valga la pena credere

Yo peeps, benvenuti ai nuovi e bentornati ai vecchi nella ProtoNewsletter, il posto in cui condivido spunti, deliri, idee, e ogni tanto consigli di dubbia utilità.

Il 2021 sta finendo e le feste sono ancora nell’aria, ma ciò non mi è sembrato un buon motivo per evitare di proporre una mini pippa mentale. In una puntata che mi è valsa un po' da auto–catarsi, oggi parliamo di un dubbio che ho avuto negli ultimi tempi: come si fa ad avere un’opinione?

Tra paradosso socratico ed effetto Dunning–Kruger, ormai il problema della consapevolezza della conoscenza ha acquisito lo status di meme — almeno nella mia testa. Non solo il sapere non è mai definitivo o completo, ma più si apprende e meno si pensa di essere preparati. Sembra logico: più sono (schifosamente) ignorante e meno strumenti avrò per valutare la mia conoscenza; più imparo e più sarò cosciente di quanto ancora non so. Se voglio essere intellettualmente onesto, che io abbia studiato molto o molto poco un argomento, devo sempre tenere a mente la limitatezza di quanto ho appreso. Da queste premesse nascono i miei recenti problemi a formare opinioni. [Continua…]

Cose

Iniziamo con una perla assoluta che ho scoperto recentemente grazie a Damiano @dag7_ su Twitter. Per chiunque abbia visto Neo Genesis Evangelion (oppure no) e si ricordi della mitica pubblicità di “Giorno e Notte”:

Poi, visto che siamo in periodo natalizio, c’è voglia di svago e ci sono sconti da tutte le parti, potrebbe essere occasione per comprare qualche videogame, anche se non avete “mai” videogiocato (i giochi su smartphone contano) e siete attanagliati dal pregiudizio su questo medium. Ho buoni motivi per pensare che non sappiate di cosa parlate e che il vostro pregiudizio sia infondato (vero, Federica e Roberta?).

È difficile mettersi nei panni di chi non ha mai provato un videogame, ma probabilmente un buon consiglio è di partire con giochi “story-driven”, tipo Life is Strange (primo episodio gratis), o To the Moon. Oppure ci sarebbe Portal se i puzzle vi intrigano, o Unravel Two per un platform tranquillo da giocare in due. In ogni caso, se vi interessa trovare sconti, questi sono i due siti che uso: IsThereAnyDeal (computer) e Deku Deals (console).

Per finire, mi è piaciuto questo pezzo su cosa Richard Feynman intendeva dicendo “impossibile”.

I miei ultimi contenuti

A inizio 2021 avevo impostato su GoodReads l’obiettivo (non molto significativo) di leggere 30 libri. L’anno è quasi finito e sono ancora lontano da quel numero — shame on me —, ma va bene così. In ogni caso, qualcosa ho letto e nell’ultimo articolo che ho pubblicato faccio un recap e condivido qualche pensiero su ciascun titolo.

Libri che ho letto nel 2021


Infine, ho riproposto in forma video due newsletter passate:

Sii te stesso. Sì, ma quale?

Scendere a compromessi per andare avanti